Filosofi di Terra e di Mare

Tra i Testi fondamentali della Filosofia occidentale seicentesca si possono annoverare senz’altro il “Leviatano” (1651) di Thomas Hobbes (1588-1679), i “Principi della filosofia” (1644) di René Descartes (1596-1650), l’“Etica” (1677) di Baruch Spinoza (1632-1677) e i “Pensieri” (1670) di Blaise Pascal (1623-1662), di cui per altro mi sono occupato anche nella terza edizione dei Dialoghi aperti sulla Storia della Filosofia (Inverno 2017).      Tra questi quattro autori gli unici due che hanno ricompreso […]

Filosofi e Scienziati

Charles Robert Darwin (1809-1882) e Karl Heinrich Marx (1818-1883) sono stati, loro malgrado, degli importanti filosofi in una misura assai maggiore di quanto abbiano contribuito al progresso della Scienza positiva, nel senso in cui comunemente s’intende questo termine.  E ciò per diverse ragioni ma in particolare perché hanno unificato per molto tempo i due rispettivi macro-ambiti […]

L’Incontro del Millennio

A pagina 23 dell’ottima monografia sul filosofo Thomas Hobbes (1588-1679), redatta dal docente della Harvard University Richard Tuck (classe 1949) (Prima edizione Oxford University press 1989, qui citata nella traduzione italiana della Società editrice Il Mulino 2001), è possibile leggere: “Grazie all’importanza del giovane che accompagnava (William Cavendish, III conte del Devonshire 1617-1684) Hobbes ottenne anche la […]

L’Autorità del Nuovo Ordine Mondiale

A pagina 24 del libro “Impero” (Edizione Mondolibri S.p.a. Milano, 2001) di Michael Hardt (classe 1960) e Antonio (Toni) Negri (classe 1933), incentrato sull’ampio tema del “Nuovo Ordine della Globalizzazione”, è possibile leggere:  “Per comprendere la costruzione di un potere sovranazionale, sono stati rispolverati e riproposti come schemi interpretativi i modelli che hanno presieduto alla nascita dello stato-nazione. […]