L’Irrazionalismo Storico di Spengler

Tra la prima edizione della maggiore opera di Arthur Schopenhuer (1788-1860), “Il Mondo come Volontà e Rappresentazione” (1819), e l’apparizione del primo volume del Saggio di Oswald Spengler (1880-1936), “Il Tramonto dell’Occidente” (1918), corre quasi esattamente un centenario.   L’opus maius schopenhaueriano costituisce un’applicazione dell’indirizzo filosofico irrazionalista ai campi della Metafisica, dell’Etica e dell’Estetica mentre il […]