La Stella dello Zodiaco

Il Simbolo della Stella di David, anche nota come Scudo di David o Sigillo di Salomone, consiste di fatto in un Esagramma: un Poligono a sei Punte, dodici Vertici e altrettanti Lati esterni.

Questa Figura olografica, prima di diventare il simbolo del Sionismo nel 1898 e dello Stato di Israele nel 1948, ha indicato la prima e l’ultima lettera della parola David ovvero “Dàleth” nell’alfabeto ebraico corrispondente alla lettera “Delta” dell’alfabeto greco-antico a noi temporalmente più vicino.

Oltre a ciò ha rivestito un’importante Funzione esoterica essendo ricavata dalla Sovrapposizione di due triangoli equilateri principali legati l’uno, con la punta rivolta verso l’alto, al Principio maschile e l’altro, con la punta rivolta verso il basso, al Principio femminile.

Ma questo Simbolo simmetrico è scaturito anche dalla più complessa sovrapposizione di ben quattro triangoli corrispondenti ai quattro Elementi principali del Cosmo quali il Fuoco, richiamante lo Spirito, la Terra, in luogo della Materia, l’Aria, rappresentante la Mente, e l’Acqua in luogo dell’Anima.

I Lati esterni di questa importante Figura sono infatti proprio dodici: dodici come i Mesi in cui i Babilonesi hanno suddiviso l’Anno solare; dodici come i Segni dello Zodiaco, dodici come le principali Tribù d’Israele e infine ancora dodici come i famosi Discepoli del Messia Gesù Cristo.

A ogni lato dei quattro Triangoli, simboli dei quattro Elementi, corrisponde infatti anche un Segno zodiacale ben preciso e ordinato secondo la sua posizione.

Così abbiamo i Segni cardinali, corrispondenti ai Segmenti obliqui orientati dall’alto verso il basso guardando l’intera figura da sinistra a destra ovvero l’Ariete, il Cancro, la Bilancia, il Capricorno; i Segni fissi corrispondenti ai Segmenti orizzontali cioè il Toro, il Leone, lo Scorpione, l’Acquario e infine i Segni mobili, corrispondenti ai Segmenti obliqui orientati dal basso verso l’alto guardando l’intera figura sempre da sinistra a destra ovvero i Gemelli, la Vergine, i Pesci e il Sagittario.

In estrema sintesi la Stella di David  ci ricorda ad ogni istante le celebri parole da tempo immemore attribuite alla divinità Ermete Trismegisto: “Ciò che è in basso è come ciò che è in alto, e ciò che è in alto è come ciò che è in basso, per fare i miracoli della realtà Una. E poiché tutte le realtà sono e provengono da una, per la mediazione di una, così tutte le realtà sono nate da questa realtà unica mediante adattamento”.